ISLAMABAD through ITALIAN eyes
Marzia Reggiani, Photographer di Castelfranco Emilia (MO) - Telefono 338 26 19 710
Marzia Reggiani, fotografa, foto matrimoni, foto famiglia, foto maternità, foto bambini, fotografa matrimoni, foto nascite, newborn
16791
post-template-default,single,single-post,postid-16791,single-format-standard,bridge-core-3.0.9,qode-page-transition-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,paspartu_enabled,paspartu_on_top_fixed,paspartu_on_bottom_fixed,vertical_menu_inside_paspartu,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-29.7,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-6.13.0,vc_responsive,pc_unlogged

ISLAMABAD through ITALIAN eyes

ISLAMABAD through ITALIAN eyes

Nella giornata del 6 ottobre 2023, con grande entusiasmo dopo circa venti anni di carriera, ho realizzato la mia prima mostra fotografica, in territorio estero: ISLAMABAD through ITALIAN eyes!

     

I miei sentiti ringraziamenti vanno all’Ambasciatore italiano ANDREAS FERRARESE ed alla sua signora ALBANA FERRARESE, perché insieme hanno avuto la brillante idea di realizzare un evento culturale dandomi l’opportunità di mettere in mostra i miei scatti eseguiti ad Islamabad, capitale del Pakistan, all’interno di una elegante sala del lussuoso e famoso SERENA HOTEL.

     

Oltre a presentarmi con un video che parla di me, della mia città e dei luoghi dove ho vissuto fino a settembre 2022, ho scelto un tema particolare, in una mostra che porta come titolo: ISLAMABAD ATTRAVERSO GLI OCCHI ITALIANI, infatti ho voluto di esporre immagini di uno dei luoghi più antichi di ISLAMABAD, – il villaggio di Saidpur – a pochi chilometri dal centro, ai piedi della Margalla. Un villaggio dell’era Mughal con ampio spettro di eredità religiosa e culturale.

Questo è un luogo davvero magico dove si respira aria del passato, dove si sono conservati edifici antichi di rilevanza storica ed architettonica. Un tuffo indietro nel tempo ove semplicità e quotidianità ne sono i protagonisti.

 

Saidpur sembra essere un set cinematografico creato appositamente per girare film e shooting fotografici; proprio per tale motivo, in questa mostra, ci sono fotografie in bianco e nero, che raffigurano il paesaggio e gli individui che lo vivono e lo popolano, e fotografie a colori, interamente riguardanti un servizio fashion, dove hanno partecipato esclusivamente modelle pakistane.

 

 

 

Uno shooting realizzato in stretta collaborazione con NABILA SALOON, il centro di bellezza più grande e rinomato di ISLAMABAD, con succursali a LAHORE e a KARACHI. Un lavoro, questo a colori, che forse le poche immagini esposte non rendevano giustizia sia all’impegno personale sia a quello dei collaboratori, tant’è che si è deciso di creare un corollario alla mostra, con una proiezione di immagini fashion raggruppate come in un catalogo di moda.

Doverosi infine sono i ringraziamenti a coloro che hanno raccolto le mie esigenze e hanno reso possibile anche la personalizzazione dell’evento; alla Sig.ra CATERINA PORTELLO, funzionaria dell’Ambasciata italiana a Islamabad e addetta ai cerimoniali, e al  Sig. LODHI, interprete ufficiale dell’Ambasciata e addetto stampa.

Felice e soddisfatta del lavoro prodotto, anche perché la stessa Ambasciata italiana intende organizzare mostre simili in futuro; e perché gli sforzi per ottenere tale risultato sono stati riconosciuti da diplomatici e giornalisti.

Elenco di seguito parte della rassegna stampa dedicata all’evento:

https://www.dawn.com/news/1779695?ref=whatsapp

https://www.nation.com.pk/07-Oct-2023/italian-photographer-s-work-exhibited-in-islamabad

https://www.newswire.com.pk/2023/10/06/italy-2429/

https://www.nation.com.pk/07-Oct-2023/italian-photographer-s-work-exhibited-in-islamabad